Macchina FOtografica per fare fototessera
Tipologie Fotocamere

Macchina Fotografica digitale per realizzare fototessere

Come realizzare una fototessera e che macchina fotografica utilizzare

Le fototessere sono tra le foto più semplici da riprodurre in casa senza l’ausilio di attrezzatura professionale o tecnicismi avanzati. Per fare una fototessera nel 2019 basta avere una buona fotocamera e seguire poche regole. Non è così complicato come sembra, soprattutto se hai esperienza di base nella fotografia.

Queste sono le cose principali di cui avrai bisogno:

  • Una fotocamera
  • Il treppiede
  • Uno sfondo bianco
  • Carta fotografica e una stampante


La scelta della fotocamera

Se non possiedi una DSLR, non preoccuparti, anche una buona compatta potrà venirti in aiuto, ma se stai valutando un acquisto, considera le seguenti fotocamere entry-level con obiettivi kit:

  • Nikon D3400: una reflex entry level con sensore CMOS APS-C da 24 MP, processore di immagini EXPEED 4, acquisizione video Full HD e un’interfaccia facile da usare.
    Bestseller n. 1
    Nikon D3400
    • Processore CMOS da 24.2 megapixel nel formato DX
    • Processore d’immagini EXPEED 4
    • Velocità dell’otturatore tra 1/4000 di secondo e 30 secondi
  • Nikon D5500: un’APS-C midrange con un sensore CMOS da 24 MP senza filtro passa-basso ottico (OLPF) e processore EXPEED 4 dell’azienda. Questa combinazione offre una gamma ISO di scatti a 100-25600 e 5 fps, mentre il sistema AF a 39 punti può seguire i soggetti in “3D”.
    Bestseller n. 1
    Nikon D5500 Fotocamera Reflex Digitale, Solo Corpo, 24,2 Megapixel, LCD Touchscreen Regolabile, Wi-Fi Incorporato, Nero [Versione EU]
    • Piena potenza da 24,2 megapixel: godetevi un livello di dettaglio dell'immagine che non mancherà mai di stupire. Specificamente progettato senza un filtro ottico passa-basso (OLPF), il sensore di immagine della D5500 ottimizza la risoluzione dei 24,2 megapixel per acquisire con la massima nitidezza e risoluzione anche i più piccoli dettagli
    • Ripresa in sequenza a 5 fps: catturate gesti o espressioni fugaci esattamente al momento giusto. La D5500 è in grado di riprendere azioni alla rapida cadenza di cinque fotogrammi al secondo, catturando ogni singolo movimento
    • EXPEED 4: godetevi un funzionamento rapido e immagini nitidissime dai colori naturali in qualsiasi condizione di illuminazione. Il processore di elaborazione delle immagini di Nikon, rapido e potente, è dotato di funzioni avanzate di riduzione disturbo e garantisce una registrazione fluida dei filmati
  • Canon EOS 1300D: una DSLR economica con un sensore formato APS-C da 18
    Utilizza il processore d’immagine DIGIC 4+ Canon che offre una gamma ISO di 100-6400, espandibile a 12800, nonché scatti a raffica 3p fps. È dotata di un sistema AF a 9 punti con un sensore a croce al centro.
    Bestseller n. 1
    Canon EOS 1300D EF-S 18-55 IS II – 55 is fotocamera reflex nero
    • Risoluzione: 18 megapixel; sensore CMOS formato APS-C.
    • Video Full HD con controllo manuale.
    • Monitor LCD da 3,2 pollici, risoluzione: 1.040.000 pixel.

L’ideale, sarebbe poi montare una lente fissa al posto del kit in dotazione, meglio se fra i 50mm e gli 80mm, per escludere le inevitabili deformazioni del viso tipiche del grandangolo. Una lente fissa, inoltre, è generalmente più luminosa di uno zoom, tanto che il diaframma può arrivare tranquillamente fino a f/1.2.

Se il tuo budget è limitato e non puoi disporre di lenti fisse, allora l’obiettivo del kit da 18-55 mm ti darà un risultato sufficiente per le fototessera. Preferisci comunque le focali mediane intorno ai 35/40mm.

Le linee guida da seguire per realizzare una fototessera

Per la validità della foto è necessario che siano rispettate alcune regole stabilite, come lo sfondo, la postura, l’esposizione, l’espressione ecc.

Ecco alcune di queste linee guida :

  • Il tuo viso deve essere completamente visibile, frontale e rivolto verso la fotocamera.
  • È necessario che tu abbia un’espressione neutra.
  • Puoi indossare quello che indossi ogni giorno.
  • Lo sfondo dovrebbe essere bianco o bianco sporco.
  • La tua foto può essere stampata su una carta fotografica lucida o opaca.
  • Le foto devono essere a colori.
  • Non devi indossare occhiali o cappelli se non per scopi medici o religiosi (dietro dichiarazioni firmate).
  • Non dovresti indossare cuffie o altri dispositivi wireless.

Come detto prima, non è un processo complicato.

Fondamentalmente, hai bisogno di una DSLR decente, di un treppiedi e di una stanza ben illuminata per scattare la fototessera da solo. Non ci sono complicazioni riguardanti la postproduzione: sta tutto nello scatto.

Detto questo, parliamo di consigli e trucchi per fare una buona fototessera in casa.

Consigli tecnici

Prima di tutto, puoi semplicemente lasciare le impostazioni della tua fotocamera in modalità Auto. Naturalmente puoi giocare con alcune delle sue impostazioni come il bilanciamento del bianco, l’esposizione e i contrasti, ma non esagerare con le funzioni che possono distorcere la tua forma del viso, ingrandire gli occhi o levigare la pelle. Il punto è che la foto deve essere il più fedele possibile alla realtà di quello che sei.

  • Lo sfondo
    Non devi necessariamente comprare uno sfondo bianco. Tutto quello che devi fare è trovare un muro bianco o bianco sporco. Assicurati che questo muro sia anche liscio o, se così non fosse, puoi comunque scattare la tua foto e post-elaborarla in un secondo momento. Un’altra cosa che puoi fare è attaccare della carta bianca o cartone sulla parete, così come un panno bianco.
  • L’illuminazione
    L’illuminazione ambientale è sempre la scelta migliore: dà un risultato più naturale e ti evita di dover armeggiare con luci artificiali. In effetti, ti basta posizionarti davanti ad una finestra (meglio se con una tenda bianca che faccia da diffusore), o anche all’esterno. Se hai davvero bisogno di usare luci artificiali, scegli le lampadine fluorescenti. Non posizionarle troppo vicino al viso, rischieresti di sovraesporre la foto e creare chiaroscuri troppo netti. Distanziale e regola l’angolazione.
  • Il treppiedi
    Il treppiedi è indispensabile per poter avviare l’autoscatto. Se non ce l’hai, puoi semplicemente posizionare la tua fotocamera su una pila di scatole o libri e impostare l’autoscatto, che in genere può andare dai 2 ai 10 secondi. Meglio ancora se puoi azionare e controllare lo scatto in remoto tramite app da smartphone, che ti consente di regolare le impostazioni a distanza e chiudere l’otturatore.
  • L’editing
    Una volta scattata l’immagine che ti piace, se hai impostato il RAW come formato, devi comunque modificarla utilizzando un software per computer (come Photoshop) o un’applicazione nel telefono. Puoi modificare l’illuminazione e i contrasti, e anche ritagliare la foto in base al documento di destinazione, senza però intervenire sulle caratteristiche somatiche.
  • La stampa
    Ora sei pronto per stampare! Utilizza una carta fotografica e seleziona le impostazioni di stampa ad alta qualità in modo da ottenere immagini vivide.

Abbastanza facile, vero?

E non hai nemmeno bisogno di attrezzature costose e professionali. Basta lavorare con quello che hai e sarai in grado di ottenere delle fototessere perfette senza ricorrere ad uno studio fotografico.

Ultimo aggiornamento 2024-03-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Commenti disabilitati su Macchina Fotografica digitale per realizzare fototessere